Angela

Angela Camuso è una giornalista d’inchiesta (per la Tv e la carta stampata) e scrittrice. Nata a Bergamo, dall’età di 18 anni vive a Roma, dove ha conseguito presso l’università La Sapienza la Laurea in Scienze della Comunicazione (tesi
sperimentale sul marketing dei quotidiani, voto 110 e lode). Durante gli anni dell’università ha lavorato come fotomodella e show girl e negli anni ’94-95 è stata una delle “Ragazze di Non è la Rai”.

Ha svolto il praticantato presso l’Istituto alla Formazione del Giornalismo di Urbino. E’ iscritta all’ordine dei giornalisti professionisti dal 2001.

Vincitrice a novembre 2015 del PRIMO PREMIO PIERSANTI MATTARELLA con il suo best seller “MAI CI FU PIETA’ – La banda della Magliana dal 1977 a mafia capitale” (edizioni Castelvecchi, prima edizione 2009, quinta edizione 2018 con  prefazione di Antonio Padellaro), attualmente è inviata di cronaca per le reti Mediaset (trasmissioni MATTINO 5 e FUORI DAL CORO). Ha collaborato di recente anche per la trasmissione Stasera Italia (Mediaset). Firma articoli per PANORAMA, IL FATTO QUOTIDIANO (Si segnala il suo scoop sui retroscena del rapimento in Siria delle  cooperanti Greta e Vanessa), L’ESPRESSO e FAN PAGE.

Dal 2003 al 2014 è stata dipendente del quotidiano L’UNITA’ per la cronaca nera e giudiziaria nazionale, nonché –dal 2001 al 2015- collaboratrice fissa del quotidiano LEGGO per la cronaca nera di Roma.                                

Per L’ESPRESSO, ha firmato diversi articoli, anche in prima pagina. Si segnala in particolare un’inchiesta in esclusiva mondiale sulla chiesa clandestina cinese n.43 anno 2005 (http://chiesa.espresso.repubblica.it/articolo/41338).  L’inchiesta è stata
successivamente ripresa dal New York Times. Firma la copertina dell’Espresso del 12 giugno 2008 con l’inchiesta “Mafia Gialla”.
– RAI 1
– REPORTIME di Milena Gabanelli ,
con video-inchieste e articoli nello spazio del IL CORRIERE DELLA SERA.IT
-DAGOSPIA ( Ha realizzato lo scoop sull’ultima cena di Scajola con l’ex modella Criscuolo)Angela Camuso - Mai ci fu Pietà

Dal gennaio del 2014 e’ stata opinionista con contratto su fatti di cronaca a La Vita in Diretta e Uno Mattina-Storie Vere ( RAI 1)

Nel 2011 ha collaborato al programma GLI INTOCCABILI condotto su LA7 da
Gianluigi Nuzzi realizzando un’intervista esclusiva sugli affari dello Ior
(vedi video
al link: http://www.myboxtv.com/site3/show.aspx?Cod=25032).
Nel 2017 ha curato una rubrica domenicale su fatti di cronaca per il quotidiano IL ROMANISTA. Ha inoltre collaborato con: Il VENERDI di REPUBBLICA, Il MANIFESTO, Il TEMPO, Il CORRIERE DEL MEZZOGIORNO, GIALLO; IL SECOLO XIX, LA NUOVA SARDEGNA, NARCOMAFIE
Su “Il Manifesto”, pubblica nel 2008 un’intervista esclusiva a una vittima di un
sacerdote accusato di pedofilia. Partecipa, con un reportage esclusivo sulla Cina insieme al fotografo Alessandro Lisci, al “Festival internazionale della Fotografia di Roma”.
Nel 2015 Angela Camuso e’ membro della commissione esaminatrice per gli esami di Stato indetti dall’Ordine.
Angela Camuso è AUTRICE DI DUE LIBRI:
– MAI CI FU PIETA’- LA BANDA DELLA MAGLIANA DAL 1977 A MAFIA CAPITALE”,
un volume che è diventato un Best-Long Seller. Oltre al premio Piersanti Mattarella il libro a settembre 2010 ottiene il PREMIO NAZIONALE CARVER come
miglior libro di saggistica e nel 2018 vince il premio don Beppe Diana. MAI CI FU PIETA’ viene recensito da tutte le testate della carta stampata nazionali, della radio e della tv e presentato tra gli altri da: Paolo Mieli( “Mai ci fu pietà è un libro intelligente, onesto intellettualmente”) Enrico Mentana (“Mai ci fu pietà è un libro che andrebbe letto in alternativa a romanzo criminale”), Antonio Padellaro, Valentino Parlato ( “Un grande lavoro di documentazione che è stato trasformato in letteratura”), Barbara Palombelli, Lidia Ravera, Carlo Bonini, , Maurizio Costanzo, il procuratore
aggiunto Giancarlo Capaldo , il giudice Guido Salvini, il pm Luca
Tescaroli, il procuratore nazionale antimafia Maurizio De Lucia,
l’on.Walter Veltroni, l’ex Questore di Roma Nicolò D’Angelo, il preside
della Facoltà di Scienze della Comunicazione Mario Morcellini, l’ex
Ministro della Pubblica Istruzione Francesco D’Onofrio e l’on. Maurizio
Gasparri.
– LA PREDA – CONFESSIONI DI UNA VITTIMA: PAURA OMERTA’ E INDIFFERENZA IN UN GRANDE SCANDALO DI PEDOFILIA NELLA CHIESA ITALIANA”,
prefazione del PREMIO NOBEL per la letteratura DARIO FO (I edizione 2012 Castelvecchi, II edizione 2018). “LA PREDA ha la souplesse, che vuol dire eleganza, ritmo e soprattutto pudore”, dichiara DARIO FO.
Nel 2018 il libro, alla sua II edizione, viene presentato a Roma dal giornalista
Andrea Purgatori
e dal vaticanista de La Stampa Carlo Marroni presso la
Federazione Nazionale della Stampa.
Nel 2012 il libro era stato presentato
presso la sede della stampa estera da Gianluigi Nuzzi, don Gino Rigoldi
(cappellano del carcere Beccaria) e dal giornalista Giacomo Galeazzi (La
Stampa). De LA PREDA ha parlato RADIO VATICANA
intervistando in
diretta l’autrice ( http://www.youtube.com/watch?v=Hzn-iHB_Ycw ). LA
PREDA
è stato apprezzato anche da Monsignor Scicluna, ex promotore di
giustizia della Santa Sede e recensito da Barbara Palombelli (Radio 2), “Il
Fatto Quotidiano”, “Sette del Corriere della Sera”, “L’Unità”,“La
Stampa”, “Il Tempo”, “Radio 24”, La7, SkyTg , “Ansa” (con una
recensione di Giovanna Chirri, autrice dello scoop mondiale sulle dimissioni
di Ratzinger), “Agi”, “TmNews” e altri.

REFERENZE
Giuseppe Giulietti, Presidente della Federazione Nazionale della stampa Italiana ha definito Angela Camuso, in una nota ufficiale, “cronista coraggiosa, abituata a illuminare le oscurità che inquinano la convivenza civile”.
Antonio Padellaro, fondatore de IL FATTO QUOTIDIANO
loda la qualità delle
inchieste di Angela Camuso, “svolte attraverso la verifica accurata delle fonti e la continua ricerca e approfondimento delle notizie, al di là delle verità ufficiali”.
Giuseppe Rossi,
all’epoca direttore di Leggo, la definisce “una cronista con la C
maiuscola, come se ne vedono sempre meno in giro”.
Massimo Martinelli
la definisce “una giornalista incontrollabile, ingestibile, forse
scomoda, comunque una che lavora e che ogni caporedattore vorrebbe avere al suo servizio”.
Gianluigi Nuzzi
dice che Angela Camuso “ama le notizie, le cerca, si perde in essa
perché ha il piglio e la volontà di trovarne le origini: è la classica collega che torna
in redazione con il sorcio in bocca”.
TELEVISIONE
Oltre ai suoi servizi d’inchiesta e ai collegamenti in diretta che realizza per le trasmissioni Mediaset, ha esperienza di partecipazione ai talk show in studio: a partire dal 2009 partecipa come ospite a diverse trasmissioni radiofoniche e televisive in diretta e non: Porta a Porta , Tg Com, La Vita in Diretta, Sky tg 24 Tg 3, Linea Notte, Uno Mattina, Rainews 24, Presa Diretta,  Mille e un libro con Gigi Marzullo.